Alpi Retiche Occidentali

Bibliografia:
M. Sertori - Cascate Alpi Centrali Lombardia e Svizzera - Blu Edizioni
Gogna-Recalcati - Mesolcina Spluga - CAI TCI
Canetta-Miotti- Bernina - CAI TCI

 

Alta Engadina

Couloir di Pontresina, D+ (II,3+), 160m***

Informazioni:
Da Chiavenna, passare il confine svizzero e seguire per St Moritz, quindi prendere la Val Bernina. Oltrepassato Pontresina dopo qualche centinaia di metri il couloir ve lo trovate sulla sx. Parcheggiate 100m più avanti sulla dx.
Salire direttamente il conoide sotto il couloir (30 min)
L1 Salto iniziale a 90° / 5-6 m poi si appoggia, sostare su albero sulla dx
L2 Salto articolato a 80° per 10 m quindi pezzo appoggiato, sosta a spit sulla sx
L3 Breve saltino a 75° poi lungo attraversamento, sosta su albero sulla dx
L4 Salto finale a 75° quindi parte appoggiata che porta alla sosta finale su albero sulla sx
Discesa su tracce sulla dx orografica


 

 

Val Bregaglia

La Diretta dell'Albigna, ED- (III,5), 230m *****

Informazioni:
Ambiente superbo, avvicinamento da non sottovalutare. La Diretta è una cascata con difficoltà molto omogenee, continua sui primi 2 tiri.
Dalla funivia dell'Albigna proseguire sulla strada per il Maloja per 200m e prendere una stradina verso dx. Proseguire e prima del ponte lasciare la stradina per tracce verso sx. Salire stando sulla sx orografica fino alla base delle cascate (2-3 h a seconda delle condizioni).
L1 Primi 20 m su saltini a 75-80, quindi 30 m più continui su ghiaccio a 80-85°. Sosta su ghiaccio.
L2 Dopo 10 m di rampa salire direttamente per 45 m continui a 85°, quindi sostare su ghiaccio sotto una roccia. Da qui è possibile salire a sx della sosta o a dx. Noi abbiamo preso a dx.
L3 Salire 2 salti di 5-6 m a 85° intervallati da tratti più facili, sosta sotto un tetto dietro la cortina della cascata, chiodi.
L4 Salire la bella candela finale (6m a 90°) poi più facile, tratto finale su placca rocciosa coperta da neve e un sottile strato di ghiaccio, delicato. Sosta su abete.
Discesa attraversare verso dx salendo fino ad incontrare un larice con cordini per la calata. Le altre calate tra la roccia e la cascata Diagonale a chiodi e/o spit.


 

 

Cascata dell'Orbo, D+ (II,3), 200m***

Informazioni:
Da Chiavenna, passare il confine svizzero e seguire per Bondo da dove si prende la strada sterrata per la Val Bondasca. Arrivati al parcheggio prendere per l'Alpe Laret. E' la terza cascata a sinistra, dopo un dosso.
L1 facile, 2. L2 a dx su ghiaccio fragile, a sx + facile, 3. L3 facile, 2. L4 salto sulla dx, 3. L5-L8 facile ,2 .
Uscita a sx su sentiero difficile da trovare perchè si nasconde sotto un torrente spesso ghiacciato.
 

 

Valle San Giacomo (Valle Spluga, SO)

Cascata del Paravalanghe o del Risveglio, D+, (I, 3+), 160m***

Informazioni
Cascata facile e di accesso molto corto e facile, appunto dal paravalanghe che copre la strada... non molto esotico.
Passare sotto la strada e accedere al torrente ghiacciato.
L1 facile appoggiato, con un primo salto, 2.
L2 ancora alcuni risalti (2) poi dal secondo tiro si biforca, a dx si ferma dopo un tiro, non un gran che. A sx  un po' + difficile ma prosegue
L3 facile con brevi salti, 2
L4 stare sulla dx su ghiaccio sottile, talvolta un po' di misto, dipende dall'abbondanza del ghiaccio.
Discesa doppie su alberi


 

Cascata del Ponte o della Presa, D+, (II, 3+), 70m**

Informazioni:
Il primo salto è dato di 3+, per me è un 4 pieno, verticale con ghiaccio lavorato e poco proteggibile. Probabilmente più facile in annate "grasse". Noi l'abbiamo fatta con tantissima neve, un delirio. S1 su ghiaccio. Il secondo tiro è molto più appoggiato. S2 sulla ringhiera della chiusa dell'ENEL. Discesa sx or. su sentiero.


 

 

Val Masino (SO)

Quarta cascata dell'Oro, D+ (3, III), 150m**

Informazioni:
Una piccola cascata di iniziazione.
Temperature calde e poche cascate formate. Era una delle uniche formate della valle. Si tratta della penultima cascata prima di arrivare al costolone roccioso che racchiude la dx orogr. della Valle dell'Oro. Sentiero poco evidente.
L1 facile tiro di 60 m a saltini, 2
L2 tiro di collegamento su pendio nevoso
L3 bel tiro sui 75-80° iniziali poi più facile fino a pianta sulla sx. 3
Discesa, una ravanata impossibile tra piante di ontani. Continuare nel letto del torrente slegati fino ad intravedere un passaggio verso sx per andare verso la bastionata rocciosa di sx. Scendere il ripido canale nevoso (da percorrere quando i pendii sopra hanno già scaricato)


 

 

Val Malenco (SO)

Cascata Centrale di San Giuseppe, TD-, (III, 3+), 270m****

Informazioni:
E' la cascata più evidente della zona. Bella e frequentata.
Da Chiesa in direzione Chiareggio, in corrispondenza di un parcheggio si scende e si attraversa il fiume Mallero prima dello sbarramento.
L1 80° salto ampio con diverse possibilità, + diff a sx fino ad una grotta dove si sosta su cordini, 40m, 3.
L2 5m a 90°, candela poi saltini a 75° soste su spit, 55m, 3+
L3 breve salto 80° poi facile, 50m, 2+.
L4 trasferimento su neve, facile
L5 muro sui 75-80°
L6 trasferimento su neve, facile
L7 5m a 90° sosta su albero
Discesa dx or. per sentiero


 

Cascata Pirolin Pirolina, D, (II, 2+), 200m***

Informazioni:
Facile e bella colata sempre in condizioni. Frequentata
Da Chiesa prendere per S. Giuseppe, proseguire per Ca Rotte e per sentiero fino ad attraversare il torrente su un ponte.
L1 saltino a 80° all'inizio poi facile, 2+
L2 colata a pendenza costante interrotta da qualche breve saltino, 2+
L3 -L4 facili tiri appoggiati, 1
L5 qualche saltino, 2.
L6 facile tiro appoggiato, 1
L7 breve muretto poi facile, 2+

 

 

Cascata Spermolina, AD+, (II, 2), 200m**

Informazioni:
Facile e colata appoggiata, poco divertente se piena di neve. Frequentata
E' la colata a dx di Pirolina, infossata in un canale.
L1 di solito molta neve, appoggiato e infossato, 1
L2 breve saltino, 2
L3 appoggiato sosta ad un tronco, 1
L4 salto sui 80° poi appoggiato, 2.
L5 saltini brevi intervallati da tratti più facili, 2
L6 appoggiato, 1.